Nato nel 1979 a Milano, inizia il suo rapporto con la fotografia all’età in cui studiava al liceo artistico. Dopo un breve periodo da autodidatta incontra Angelo Tondini, fotografo specializzato nel reportage di viaggio, che gli insegna, oltre alla tecnica, a sviluppare la sua sensibilità per la composizione; una scuola di fotografia durata tre anni in cui, guidato anche dal fotografo Nico Tondini, ha spaziato dalla produzione di immagini alla gestione di un archivio. Durante questo periodo formativo, prosegue gli studi presso la NABA (Nuova Accademia Belle Arti) di Milano con indirizzo advertising per due anni. In seguito entra in un’agenzia pubblicitaria come graphic designer per 3 anni.
La fotografia continua ad essere la sua passione primaria e decide di dedicarsi principalmente ad essa.
I suoi scatti sono apparsi su varie riviste e libri in Italia e all’estero ma, durante un periodo di collaborazione con l’agenzia Marka, si rende conto che la produzione orientata a soddisfare le esigenze commerciali di agenzie e riviste ha poco a che vedere con lo spirito e la ricerca iniziali.
Per proprio conto inizia a fare fotografie (sia in digitale che in analogico) mettendo in pratica nuove possibilità di sviluppo per la sua opera.
Da una prima fase di ricerca realizza una serie di composizioni dedicate a Venezia ed altri temi tra cui: Interiorità, Memoria, Tempo (2008-2014).
In seguito nuove idee lo portano ad orientarsi verso il ritratto ed inizia nuovi progetti tra cui: “Artigiani a Venezia”.

Del 2018 l’opera intitolata “Energia ruotante” che ritrae l’artista Livio Seguso.